Supervisioni di gruppo con le insegnanti

Supervisioni di gruppo con le insegnanti

Un insegnante è un minatore di talento.
Non ha il diritto di estrarlo: ne ha il dovere.
Ha di fronte gli stessi ragazzi, giorno dopo giorno.
Sa dove cercare, se ha voglia di farlo.
– Beppe Severgnini

Le insegnanti si trovano, molto spesso, a dover portare a termine diverse mansioni:

  • il programma scolastico;
  • le relazioni con le famiglie degli alunni;
  • le relazioni con le colleghe;
  • la burocrazia;
  • le problematiche del singolo bambino.

Tutto questo può creare stress e tensioni che possono riflettersi in un burn out lavorativo.

Per far fronte a questa problematica organizzo delle supervisioni di gruppo con le insegnanti.

Il loro lavoro è molto importante poiché si trovano a formare dei ragazzi che andranno a creare la società futura. Hanno tante responsabilità, un loro errore di giudizio può compromettere la valutazione di un alunno, etichettarlo a vita e compromettere la sua autostima.

A tal proposito hanno bisogno di un aiuto concreto.

Attraverso le supervisioni mi pongo i seguenti obiettivi:

  • aiutare a gestire lo stress;
  • offrire degli strumenti per affrontare situazioni problematiche;
  • insegnare un tipo di comunicazione efficace utile con i bambini, con le famiglie e con i colleghi;
  • aumentare il senso di autoefficacia e soddisfazione personale;
  • migliorare la qualità del lavoro insegnando tecniche dell’Educazione Socioaffettiva (ascolto attivo, messaggio IO, metodo senza perdenti).